Cellulite e ritenzione idrica: sintomi, rimedi e come riconoscerla

02.01.2022

Spesso cellulite e ritenzione idrica vengono confuse tra loro e indicate come lo stesso inestetismo ma non è assolutamente così. Nonostante siano collegate tra loro, una ritenzione idrica trascurata potrebbe causare l'insorgenza della cellulite, ecco perché è fondamentale distinguerle in base ai sintomi per riuscire ad utilizzare vari rimedi per contrastare gli inestetismi tipici delle donne. Ma come riconoscerla?

Ma cos'è la ritenzione idrica?

La ritenzione idrica nasce da uno squilibrio metabolico caratterizzato da un accumulo di liquidi proprio nei tessuti sottocutanei, e soprattutto in alcune aree del corpo specifiche. Come mani, arti inferiori, braccia, viso o addome. È una tendenza del corpo di trattenere i liquidi in eccesso, o meglio sono proprio le cellule a trattenere liquidi, tossine e sali.

Per evitare che un inizio di ritenzione idrica possa trasformarsi in cellulite è fondamentale imparare a riconoscerla subito fin dai primi sintomi, in modo tale da riuscire a contrastarla immediatamente. Spesso nei casi lievi di ritenzione idrica i sintomi vengono spesso confusi con un semplice aumento del peso corporeo.

Ma è possibile notare oltre al gonfiore tipico della ritenzione idrica, anche una forte sensazione di pesantezza, stanchezza e malessere diffuso, e la presenza della cellulite, così come una riduzione della diuresi.

Differenza tra ritenzione idrica e cellulite

A differenza della ritenzione idrica la cellulite è una vera e propria infiammazione dei tessuti sottocutanei, e non corrisponde solo all'accumulo dei liquidi ma anche all'aumento di volume del tessuto adiposo.

Per cercare di riconoscere la cellulite dalla ritenzione idrica basta concentrarsi su alcune aree del corpo e iniziare notando un possibile gonfiore. Inoltre chi soffre di ritenzione idrica potrà notare che se premendo con le dita sulla parte interessata si forma un piccolo alone bianco che tende a scomparire dopo pochi secondi.

La cellulite invece tende a manifestarsi principalmente su cosce e glutei, e solitamente è possibile riconoscerle anche in base al colorito piuttosto spento della pelle, e dalla sensazione di freddo al tatto non appena si sfiorano le aree dove è potrebbe essere presente la cellulite.

Quali rimedi per migliorare ritenzione idrica e cellulite?

Sicuramente curare la propria alimentazione e seguire uno stile di vita sano facendo attività fisica è necessario per contrastare tali inestetismi tanto odiati dalle donne. Dalla riduzione di sale, a consumare alimenti diuretici, o aumentare il consumo di acqua, o utilizzare specifici trattamenti estetici sono tutte soluzioni ideali a contrastare cellulite e ritenzione idrica.

Una delle creme più efficaci contro la cellulite è la crema corpo anticellulite a base di Geranio e Zenzero proposta dalla Physio Natura. Un trattamento che grazie alla presenza dei suoi componenti naturali aiuta a combattere la cellulite.

L'olio essenziale di geranio (acquistabile qui) è particolarmente indicato per riattivare la circolazione sanguigna per un'azione lipolitica, mentre la presenza di escina e zenzero sono componenti necessari a drenare tutti i liquidi in eccesso presenti nel corpo. Un trattamento estetico assolutamente efficace ma anche delicato, in quanto è adatto ad ogni tipologia di pelle specie per chi soffre di fragilità capillare.