Bendaggi drenanti: a cosa servono e come farli?

02.01.2022

Ogni anno l'arrivo della bella stagione mette in crisi qualsiasi donna, più si avvicinano le agognate vacanze estive e la prova costume più si ricorre ad ogni tipologia di trattamento estetico efficace a ridurre gli inestetismi cutanei come la cellulite ma anche la ritenzione idrica e il gonfiore.

Oltre al fatto che in molti purtroppo durante la stagione invernale si lasciano andare ad un'alimentazione più ricca di grassi e carboidrati regalandosi dei chili di troppo prima dell'inizio dell'estate, e causando anche il peggioramento della ritenzione idrica soprattutto su gambe e fianchi. Fortunatamente per ogni donna è possibile ricorrere ai diversi trattamenti estetici volti a migliorare decisamente e visibilmente sia la ritenzione idrica che la cellulite, come i fanghi o i bendaggi drenanti.

Diversi sono i sistemi per migliorare la situazione e contrastare gli inestetismi, dai trattamenti specifici che devono essere eseguiti in studi medici qualificati, ai massaggi drenanti, alle creme anticellulite o i bendaggi. E a seconda del trattamento che si vuole adottare è possibile ottenere più o meno benefici.

Sicuramente non basterà semplicemente applicare una crema anticellulite sulle zone interessate per poterla sconfiggere del tutto ma sicuramente migliorerà la situazione. Uno dei trattamenti più amato dalle donne perché riesce ad essere particolarmente efficace quasi nell'immediato, regalando una sensazione di leggerezza nell' immediato è il bendaggio anticellulite drenante.

Ma cos'è un bendaggio drenante?

Il bendaggio è un trattamento estetico che viene seguito imbevendo delle garze di principi attivi mirati a svolgere una particolare funzione, e possono essere drenanti, contro il gonfiore migliorare la circolazione sanguigna e linfatica ma anche anticellulite.

È possibile eseguire dei bendaggi a freddo o a caldo a seconda della necessità. In caso di gonfiore, edemi o ritenzione idrica è possibile utilizzare i bendaggi a freddo mentre i bendaggi a caldo aiuterebbero a dilatare le vene per migliorare la circolazione periferica ed aumentare l'ossigenazione dei tessuti.

I bendaggi drenanti sono particolarmente indicati soprattutto nel periodo in cui si va incontro alla stagione estiva in quanto sono particolarmente utili a drenare e purificare riducendo il gonfiore agli arti inferiori e migliorando il sistema linfatico e circolatorio. Inoltre sono indicati soprattutto per chi ha cellulite o ritenzione idrica ai primi stati, oppure gonfiore ed edemi agli arti inferiori.

I bendaggi drenanti vengono applicati sulle zone interessate tramite delle strisce in cotone leggero elasticizzato. Le strisce dei bendaggi prima dell'applicazione vengono imbevute di principi attivi, o possono essere utilizzate anche per fasciare il corpo successivamente all'applicazione di preparati cosmetici a base di fanghi o alghe.

Il bendaggio ad azione drenante e tonificante garantisce dei risultati assolutamente visibili grazie alla diversa associazione dei vari principi attivi naturali tra i quali la caffeina, gli oli essenziali di salvia e rosmarino e di menta.

Come tutti i trattamenti estetici la continuità garantisce un migliore risultato, ecco perché è consigliabile effettuare un trattamento di tendaggio drenante almeno una volta al mese, mentre la durata dell'intero trattamento estetico di bendaggi drenanti dura circa 40 minuti.