Il corretto processo di sterilizzazione degli attrezzi per estetica

02.01.2022

Quante volte ti sei recata presso un centro estetico, per ogni sorta di necessità, dal make up a trattamenti per mano, viso e corpo, con alterne fortune, fino a quando non hai trovato il tuo punto di riferimento per queste tue esigenze? E se ci fosse un modo per comprendere se un centro sia migliore di un altro, più preparato e meglio attrezzato degli altri? La risposta esiste, e non serve andare lontano: i migliori centri estetici sono quelli che si preoccupano della corretta sterilizzazione dei propri attrezzi, di modo che la clientela possa essere completamente soddisfatta e quanto più sicura possibile.

Come si sterilizzano correttamente gli attrezzi per l'estetica?

Per prevenire la diffusione delle malattie e delle infezioni, gli strumenti riutilizzabili utilizzati in questo settore, specialmente nei trattamenti legati alla cute, sotto tutti gli aspetti, devono essere accuratamente puliti e quindi sterilizzati utilizzando uno sterilizzatore da banco, che costituisce la base dei processi di sterilizzazione nell'ambito estetico, un'autoclave ed un sistema ad ultrasuoni, per ottenere il miglior risultato possibile, questi tre macchinari sono fondamentali.

La necessità di tutte queste strumentazioni specifiche, inoltre, deriva dal fatto che il solo sterilizzatore da banco oggi non risulta più sufficiente per la sterilizzazione, ai fini di un controllo sanitario. Gli attrezzi che necessitano di una sterilizzazione sono principalmente tutti quegli attrezzi che sfruttano un rasoio, in particolar modo quelli che servono per eliminare e smussare i calli, tutti gli strumenti necessari alla microdermoabrasione, lime per i trattamenti legati alle unghie, in dipendenza dal materiale utilizzato ed i dermarollers.

Naturalmente, quanto appena detto si applica solo a tutti quegli attrezzi presenti nei centri estetici che possono essere utilizzati per più di una volta, mentre per gli usa e getta, come è facile intuire dal nome, non vale lo stesso principio. Per quanto detto finora, scegliere un centro estetico che offra questo genere di garanzie porta ad un costo leggermente più alto, nei singoli trattamenti, ma diresti mai che qualche euro in più non valga la tua sicurezza personale?

Qual è l'ordine dei processi di sterilizzazione?

Nell'ottica di prevenire ogni genere di malattie e problematiche, dal punto di vista sanitario, sono stati studiati con attenzione i processi, e l'ordine in cui questi devono essere svolti; le ultime ricerche prevedono, inoltre, che sia fondamentale per ogni centro estetico la presenza di un'autoclave, in quanto fondamentali nell'ottica di sterilizzare al meglio gli strumenti del mestiere, essendo sempre più sicuri dal punto di vista sanitario, potendo avere una fonte d'acqua personale ed indipendente rispetto alla rete idrica comune. Nell'ordine, le operazioni da eseguire sono queste:

  • Trattamento con ultrasuoni per la decontaminazione;
  • Disinfettazione con liquido chimico specifico per ogni prodotto;
  • Dopo il trattamento, i prodotti vengono asciugati con cura ed imbustati;
  • L'ultimo passaggio è quello dell'autoclave, fondamentale per una sterilizzazione perfetta.

L'importanza dell'autoclave, in questo genere di trattamenti, è strettamente connessa al processo di sterilizzazione, ossia il processo volto a sterminare tutti i batteri presenti sulle superfici degli attrezzi estetici, in tal caso. La vera sterilizzazione viene eseguita da un processo chiamato sterilizzazione in autoclave. Un'autoclave è una macchina che sterilizza attrezzature, utensili e altri materiali attraverso una combinazione di calore e pressione del vapore.

Funziona in modo simile a una pentola a pressione. I microrganismi non possono sopravvivere in un'autoclave, che sono composte da una grande camera di metallo in cui possono essere collocati strumenti in metallo, spugne, garze e altri materiali. Dopo che la camera è stata riempita con i materiali da sterilizzare, una porta resistente viene chiusa, bloccando e formando una guarnizione protettiva impenetrabile. L'autoclave quindi si riscalda, allo stesso tempo aumenta la pressione all'interno della camera, consentendo di essere estremamente più sicuri nel momento in cui si opera con questi strumenti.

Sun Island ha scelto ENBIO S Classe B per la sterilizzazione di tutti gli strumenti del proprio centro.