Pulizia viso: tutto quello che devi sapere

02.01.2022

Che si tratti di andare a lavoro o di un'uscita galante, non sempre ti basterà un po' di mascara per ammaliare con lo sguardo. Il make-up è uno strumento importante per noi donne per esaltare il viso, ma prendersene cura e prepararlo a ricevere il tocco di matite e pennelli è essenziale. Un volto con pelle pulita e raggiante sarà notato ancor di più e, se curato in maniera appropriata, potresti persino non aver bisogno di tartassarlo non cipria e illuminante.

Perché effettuare una pulizia viso

Sia che tu scelga di curarti da sola o di affidarti ad un'estetista professionista, i motivi per cui dovresti badare alla pelle del tuo viso sono gli stessi: innanzitutto il volto è la parte più esposta agli agenti esterni ed è quella che ne subisce maggiormente gli effetti, per non parlare della sporcizia che si deposita e non lascia respirare la cute. Inoltre anche i trucchi possono alterare la pelle rendendola più secca o snaturandone il colore e non basterà rimuoverli al termine di una serata. Pulire il proprio viso significa dunque donargli di nuovo il normale aspetto e lasciare che la pelle si rinvigorisca dopo essere stata in un certo senso "maltrattata", dato anche che con l'avanzare dell'età lo strato cutaneo perde gradualmente le sue proprietà auto-rigeneranti e deve essere aiutato a ristabilirsi.

Come eseguire una giusta pulizia del viso

Prima di cimentarti, soffermati un attimo e studia la tua pelle: è secca, grassa o mista? Hai allergie o i vasi sanguigni fragili? In base alle caratteristiche della tua cute il processo che seguirai sarà molto diverso. A seconda del tipo di pelle ci sono prodotti più o meno efficaci ed altri che potrebbero rovinare ulteriormente una cute irritata. Se i tuoi capillari sono molto delicati, forse è meglio evitare alcune pratiche e trovare una soluzione alternativa.

Per iniziare, si deterge per bene tutta l'area: lava il viso ed elimina le restanti tracce di impurità con latte detergente o prodotti a base di olio di mandorle; ricorda di fare attenzione alla zona occhi: cerca di mantenere la giusta distanza o di proteggerli anche nei successivi passaggi. Successivamente si procede con uno scrub leggero per rimuovere lo strato di cellule morte; questo passaggio è propedeutico a quello successivo ovvero la dilatazione dei pori: allargandoli sarà possibile eliminare più facilmente i comedoni. Si procede in due modi a seconda del tipo di pelle: normalmente, si sottopone il viso, avvolto in un asciugamano, a un getto di vapore caldo ma, se la cute è molto delicata si preferisce in alcuni casi l'impiego di impacchi di prodotti specifici per capillari fragili o cute delicata e si lascia che agiscano per almeno 10 minuti.

Dopo aver dilatato i pori, è il momento di rimuovere i punti neri residui premendo con delicatezza e senza lasciare segni o abrasioni: è un po' fastidioso ma è anche il modo più immediato per sbarazzarsene.

Proseguire poi con una maschera che restituisca vitalità e nutrimento al volto. Poi applicare un tonico e della crema per il contorno occhi per rilassare la pelle dalla condizione di stress a cui è stata sottoposta. Per finire applicare una crema idratante per terminare la routine.

Quali prodotti acquistare e dove

Sicuramente preferirai affidarti ai grandi marchi che ti bombardano di pubblicità. Certo possono sembrare sicuri ed efficaci a primo acchito ma non dimenticare di tenere in conto le caratteristiche della tua pelle. Se possibile, cerca di preferire prodotti bio o naturali e non aggressivi. Tuttavia anche noi siamo qui per questo. All'interno del nostro salone il nostro personale ti potrà assistere in tutto e consigliarti anche il prodotto che fa al caso tuo.